Serie A 2013/2014 – 15° giornata di campionato del 08.12.2013.

Gol segnati e loro classificazione: cause ed analisi degli errori difensivi commessi.
Premessa.
I gol, tutti i vari tipi di gol segnati, visibili sui campi da calcio si classificano in due grandi categorie, EVITABILI ed IMPARABILI.
Evitabili sono i gol derivanti da errori ripetitivi, sempre uguali che pertanto si possono individuare, correggere ed eliminare, causati:
1) dall’atteggiamento del difensore di girarsi sui tiri in porta all’arrivo della palla invece di fare regolare opposizione fisica stando in posizione frontale attiva;
2) dalla libertà lasciata all’attaccante per effetto della zona e sue componenti tattiche con la linea, il fuorigioco, l’attacco alla palla, l’attenzione fissa solo sul portatore di palla invece di marcare a uomo utilizzando la difesa elastica con il controllo visivo attivo.
Imparabili o Inevitabili sono quelli che per prevenirli poco o nulla si può fare, causati:
da dribbling, combinazione, triangolazione, contrasto, anticipo, appoggio smarcante, tiro di precisione, stacco di testa maggiore, velocità di corsa maggiore, gesto tecnico imprevedibile (girata, rovesciata, colpo di tacco o di ginocchio), calcio di rigore, calcio di punizione, calcio d’angolo, rimpallo favorevole, opposizione passiva alla palla, errore o svista della terna arbitrale, autogol, malinteso tra difensori, intervento a vuoto del difensore, papera o deviazione involontaria o volontaria, respinta difettosa portiere, situazione d’inferiorità numerica, schema collaudato sui calci piazzati, contropiede, palla vagante, rimessa laterale, barriera posizionata male, condizioni del terreno di gioco, mancanza di fair play, palla intercettata.
 
Bisogna sottolineare che gli errori commessi, le cause dei gol subiti vanno individuati ed esaminati nel momento immediatamente prima che la palla entri in rete; i riferimenti tecnico tattici a precedenti, seppur di poco, fasi di gioco non sono da prendere in considerazione a giustificazione dei gol stessi perché le relative variabili di sviluppo dell’azione portano a ragionare per ipotesi con i se e i ma quindi senza riscontro con la realtà oggettiva.
Importante inoltre per comprendere bene tale classificazione far notare che la differenza tra gol evitabili ed imparabili, oltre alla sostanza oggettiva, sta che nei primi gli errori individuali o di reparto sopra descritti hanno carattere sistematico e ripetitivo ovvero si manifestano tali partita dopo partita; mentre nei secondi le cause che sono di diversa origine come sopra descritto hanno aspetti e connotazioni occasionali, non continuativi nel senso che chi ha sbagliato, giocatore o arbitro, o ha compiuto un gesto tecnico da manuale o ha segnato grazie alle doti fisiche, atletiche non è detto che alla prossima partita faccia altrettanto oppure capiti nuovamente in particolare modo nelle situazioni casuali e imprevedibili.
 
Partite
Bologna vs Juventus 0 2
Gol di Vidal evitabile, mancanza di marcatura a uomo dovuta alla zona con la linea e attacco alla palla per l’errore di tutta la difesa;
Gol di Chiellini imparabile, anticipo di testa.
Livorno vs Milan 2 2
Gol di Balotelli evitabile, mancanza di marcatura a uomo dovuta alla zona con la linea e attacco alla palla per l’errore di tutta la difesa;
Gol di Siligardi imparabile, precisione nel tiro angolato a fil di palo;
Gol di Paulinho evitabile, mancanza di marcatura a uomo dovuta alla zona con la linea e attacco alla palla per l’errore di Zapata;
Gol di Balotelli evitabile, difensore in barriera si gira sul tiro a rete senza rispettare la posizione frontale attiva.
Napoli vs Udinese 3 3
Gol di Pandev evitabile, mancanza di marcatura a uomo dovuta alla zona con la linea e attacco alla palla per l’errore di tutta la difesa;
Gol di Pandev evitabile, mancanza di marcatura a uomo dovuta alla zona con la linea e attacco alla palla per l’errore di tutta la difesa;
Gol di Fernandez imparabile, autogol;
Gol di Fernandes imparabile, precisione nel tiro con parabola a scendere sotto la traversa;
Gol di Dzemaili imparabile, anticipo,
Gol di Basta imparabile, rimpallo favorevole.
Roma vs Fiorentina 2 1
Gol di Maicon evitabile, mancanza di marcatura a uomo dovuta alla zona con la linea e attacco alla palla per l’errore di tutta la difesa;
Gol di Vargas imparabile, potenza e precisione nel tiro dalla distanza;
Gol di Destro imparabile, anticipo.
Cagliari vs Genoa 2 1
Gol di Gilardino imparabile, contrasto fisico vincente;
Gol di Sau imparabile, dribbling e conclusione vincenti;
Gol di Sau evitabile, mancanza di marcatura a uomo dovuta alla zona con la linea e attacco alla palla per l’errore di tutta la difesa.
Verona vs Atalanta 2 1
Gol di Denis imparabile, dribbling e conclusione a rete vincenti;
Gol di Juanito imparabile, anticipo di testa con mestiere;
Gol di Jorginho imparabile, calcio di rigore.
Sampdoria vs Catania 2 0
Gol di Eder imparabile, anticipo di testa;
Gol di Gabbiadini imparabile, precisione nel tiro con parabola a scendere sul secondo palo.
Sassuolo vs Chievo 0 1
Gol di Thereau evitabile, mancanza di marcatura a uomo dovuta alla zona con la linea e attacco alla palla per l’errore di tutta la difesa.
Torino vs Lazio 1 0
Gol di Glik evitabile, mancanza di marcatura a uomo dovuta alla zona con la linea e attacco alla palla per l’errore di tutta la difesa.
Inter vs Parma 3 3
Gol di Sansone evitabile, mancanza di marcatura a uomo dovuta alla zona con la linea e attacco alla palla per l’errore di tutta la difesa;
Gol di Palacio imparabile, anticipo;
Gol di Parolo imparabile, papera del portiere;
Gol di Palacio imparabile, anticipo di testa;
Gol di Guarin imparabile, deviazione involontaria difensore;
Gol di Sansone imparabile, anticipo.
 

Commenti

10