Serie A 2016-2017 - 35° giornata di campionato del 07.05.2017: classificazione con analisi dei gol

Premessa I gol, tutti i vari tipi di gol segnati e visibili sui campi di calcio, da un mio studio elaborato si classificano in due grandi categorie, EVITABILI ed IMPARABILI/INEVITABILI, ciascuna statisticamente quantificabile nel 50% circa del totale. I gol evitabili sono quelli che si possono prevenire, eludere adottando gli opportuni accorgimenti, correttivi tecnico tattici da me di seguito suggeriti, segnati a causa di errori individuali e di reparto, sempre gli stessi, uguali, ricorrenti e ripetitivi anche nella stessa partita, derivanti da: a) libertà e spazio concessi all’attaccante per effetto della zona applicata con le sue note, rischiose componenti tattiche INVECE di praticare la marcatura a uomo moderna, elastica da me proposta, utilizzando il controllo visivo attivo, suo elemento tattico innovativo anche come chiave di lettura del gioco. b) atteggiamento del difensore che si gira sui tiri diretti in porta INVECE di osservare la regola della posizione frontale attiva da me proposta, che prevede di opporsi fisicamente stando rivolti al battitore per intercettare, aggredire le palle in arrivo. Da tener presente che gli errori sui gol evitabili vanno rilevati nel momento immediatamente prima che la palla entri in rete; il riferimento ad errori tecnico tattici precedenti, seppur di poco, collegati alla stessa azione, a centrocampo o nella trequarti, anche per filtro insufficiente, non è da prendere in considerazione a giustificazione dei gol stessi, in quanto le relative variabili di sviluppo del gioco portano a ragionare per ipotesi, con i “se” e i “ma”, quindi senza riscontro con la realtà oggettiva degli errori emersi all’atto del gol; infatti, tali errori finali, ultimi se non fossero stati commessi applicando i suggerimenti tecnico tattici da me sopra indicati, avrebbero rimediato, sanato sia quelli precedenti a centrocampo sia soprattutto quelli finale evitando il gol stesso. I gol imparabili/inevitabili che non hanno il carattere della ripetitività, della continuità ricorrente tipica di quelli evitabili, si riferiscono a quei gol a fronte dei quali il portiere poco o nulla può fare per impedire alla palla di entrare in rete; i gol imparabili derivano da: giocate, gesti o scambi da manuale di natura tecnico tattica come, ad esempio, dribbling, combinazione, triangolazione, contrasto, anticipo, appoggio smarcante, tiro di precisione, stacco di testa maggiore, velocità di corsa maggiore, giocata di classe (girata, rovesciata, colpo di tacco o di ginocchio), deviazione, calcio di rigore, calcio di punizione, calcio d’angolo, schema collaudato sui calci piazzati, contropiede; mentre i gol inevitabili derivano da: situazioni o episodi casuali, contingenti, di fortuna come, ad esempio, rimpallo favorevole, errore o svista della terna arbitrale, autogol, malinteso tra difensori, intervento a vuoto, papera o deviazione involontaria del difensore o del portiere, respinta difettosa del portiere, situazione d’inferiorità numerica, palla vagante o seconde palle, rimessa laterale, barriera posizionata male, opposizione passiva alla palla, condizioni del terreno di gioco, rimbalzo ingannevole della palla, mancanza di fair play, palla intercettata. Partite Napoli vs Cagliari 3 1 Gol di Mertens superevitalissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, integrata dal controllo visivo attivo, per effetto della zona applicata in difesa con le sue rischiose componenti tattiche, linea a pettine e soprattutto attacco esclusivo alla palla, l’attaccante viene lasciato libero d'inserirsi alle spalle dai difensori che lo trascurano restando fermi a fare le belle statuine, incantati dalla palla in arrivo che sfila poi per l’attaccante, per lui a tu per tu con il portiere buttarla dentro è come andare a nozze in carrozza senza essere stato invitato, incredibile almeno davanti alla porta si marca a uomo; Gol di Mertens evitabilissimo, errore del difensore che sulla conclusione a rete si è girato, schivato, scansato, avvitato, avvitandosi alla palla in arrivo invece di opporsi fisicamente rispettando la posizione frontale attiva sui tiri contro, incredibile; Gol di Insigne superevitabilissimo, idem come sopra, difesa ferma, in linea, a fare le belle statuine per mandare inutilmente in fuorigioco l’attaccante che s’inserisce oltre la linea dei difensori e venutosi a trovare in posizione regolare a tu per tu con il portiere no gli altro altro che buttarla dentro nel più facile dei modi; possibile che nessuno si accorga di quanto la zona con le sue applicazioni tattiche sia inaffidabile, rischiosa e traditrice? Solo io? Incredibile; Gol di Farias imparabile/inevitabile, dribbling vincente superando il difensore entrato precipitosamente e conclusione a rete imprendibile. Juventus vs Torino 1 1 Gol di Ljajic imparabile/inevitabile, calcio di punizione battuta da manuale a scavalcare la barriera finita all’incrocio dei pali; Gol di Higuain imparabile/inevitabile, precisione nel tiro a rete a fil di palo imprendibile. Udinese vs Atalanta 1 1 Gol di Cristante imparabile/inevitabile, colpo di testa da manuale sul secondo palo anticipando il difensore; Gol di Perica evitabile, errore del difensore che sulla conclusione a rete si è girato, scansato, avvitato, schivato alla palla in arrivo invece di rispettare la regola della posizione frontale attiva sui tiri contro. Empoli vs Bologna 3 1 Gol di Croce evitabile, causato da mancanza di marcatura a uomo previo controllo visivo attivo per effetto della difesa a zona, con i difensori in linea che si lasciano attrarre, ipnotizzare dalla circolazione della palla cercando invano d’intercettarla, con l’attaccante libero tenuto erroneamente alle loro spalle, che s’inserisce tutto solo per sfruttare al meglio il rimpallo favorevole del compagno buttandola dentro come fosse un gioco da ragazzi; Gol di Verdi evitabile, errore del difensore che sulla conclusione a rete si è girato, scansato, avvitato, schivato alla palla in arrivo invece di rispettare la regola della posizione frontale attiva sui tiri contro; Gol di Pasqual imparabile/inevitabile, precisione tiro dalla distanza verso l’incrocio dei pali laddove il portiere non può arrivare del tutto; Gol di Costa evitabile, idem come sopra, attaccante lasciato solo dentro l’area a ricevere palla all’indietro e senza disturbo, contatto fisico la piazza in rete chiudendo la partita. Pescara vs Crotone 0 1 Gol di Tonev imparabile/inevitabile, precisione nel tiro dalla distanza verso l’incrocio dei pali. Sassuolo vs Fiorentina 2 2 Gol di Chiesa evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo per l’errore del difensore che lo tiene alle sue spalle stando in linea a zona, invece di prendere posizione preventiva tra lui e la porta, incredibile; nessuno che contrasta, intralcia l’attaccante applicando il controllo visivo attivo preventivo per marcarlo a uomo, viene lasciato inserirsi oltre la linea, venutosi a trovare a tu per tu con il portiere, per lui trafiggerlo è un gioco da ragazzi; Gol di Politano imparabile/inevitabile, calcio di rigore; Gol di Iemello evitabile, idem come sopra, viene lasciato colpire di testa con la difesa in linea volta ad attaccare la palla disinteressandosi dell’attaccante che comodamente di testa la gira in rete, incredibile; Gol di Bernardeschi imparabile/inevitabile, precisione nel tiro a rete a filo del secondo palo imprendibile. Genoa vs Inter 1 0 Gol di Pandev imparabile/inevitabile, rimpallo favorevole dopo che la palla ha colpito la traversa ritornando in campo per la conclusione ravvicinato dell’attaccante. Chievo vs Palermo 1 1 Gol di Pellissier imparabile/inevitabile, calcio di rigore; Gol di Goldaniga evitabile, causato da mancanza di marcatura a uomo previo controllo visivo attivo, tenuto trascurato alle spalle dal difensore che si preoccupa della linea e del fuorigioco applicando i dettami tattici della zona, falliti completamente, con l’attaccante che tutto solo seguendo l’azione, s’inserisce davanti al portiere in posizione regolare senza dargli scampo. Lazio vs Sampdoria 7 3 Gol di Keità imparabile/inevitabile, corsa più veloce del difensore arrivando prima sulla palla per la conclusione a rete finale; Gol di Immobile imparabile/inevitabile, calcio di rigore; Gol di Linetty superevitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo per l’errore di tutti i difensori che lo tengono trascurato alle loro spalle per voler erroneamente attaccare la palla, invece di prendere posizione preventiva tra lui e la porta, incredibile; nessuno che contrasta, intralcia l’attaccante applicando il controllo visivo attivo, viene lasciato completamente solo davanti alla porta, per lui ricevere palla dal compagno e buttarla dentro a porta sguarnita è un tutt’uno facile, facile, incredibile; Gol di Hoedt evitabile, idem come sopra, lasciato senza marcatura a uomo quasi sulla linea di porta, per lui spingerla dentro diventa un cosa veloce e sicura; Gol di Anderson imparabile/inevitabile, calcio di rigore; Gol di De Vrij imparabile/inevitabile, deviazione involontaria difensore che spiazza il portiere nella parata; Gol di Lulic imparabile/inevitabile, anticipo di testa sul difensore; Gol di Immobile evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, supportata ed innovata dal controllo visivo attivo, con tutta la difesa schierata a zona rigorosamente in linea, a guardare fisso, incantata solo la palla lasciando libero l’attaccante di ricevere l’assist tagliato in profondità a tu per tu con il portiere, per lui buttarla dentro nessun problema; Gol di Quagliarella imparabile/inevitabile, passaggio lungo in verticale di precisione a pescare l’attaccante, prima sulla corsa ad arrivare sulla palla, per l’attaccante stoppare e concludere a rete da manuale, è un gioco da ragazzi; Gol di Quagliarella imparabile/inevitabile, calcio di rigore. Milan vs Roma 1 4 Gol di Dzeko evitabile, causato da mancanza di marcatura a uomo previo controllo visivo attivo per effetto della difesa a zona con il difensore in linea che si lascia attrarre, ipnotizzare dalla circolazione della palla cercando invano d’intercettarla, tenendo l’attaccante libero erroneamente distante da lui, il quale approfitta dell’errore per ricevere il passaggio al centro e di prima intenzione buttarla dentro come fosse un gioco da ragazzi; Gol di Dzeko imparabile/inevitabile, anticipo di testa sul difensore; Gol di Pasalic evitabile, idem come sopra, l’attaccante viene lasciato libero nel colpire di testa a rete davanti alla porta, con tutta la difesa intenta, preoccupata a seguire la palla con gli occhi senza curare la marcatura a uomo dell’attaccante, incredibile; Gol di El Shaarawy imparabile/inevitabile, passaggio smarcante di petto e per l’attaccante libero, da vincoli avversari, buttarla dentro di potenza è un gioco da ragazzi; Go di De Rossi imparabile/inevitabile, calcio di rigore.

Commenti

11